Dopo una meravigliosa striscia di risultati positivi ed un “Clasico” perso in maniera più che dignitosa, il Barcellona di Ronald Koeman è atteso all’impegno più importante della stagione, la finale di “Copa del Rey”, un evento che potrebbe dare un senso alla stagione e riportare in Catalunya un trofeo di grande prestigio.

La composizione tattica vede il solito schieramento difensivo a 3, composto da Piqué, Lenglet e Mingueza. In cabina di regia c’è l’intramontabile Sergio Busquets, tornato su grandissimi livelli in seguito al suo ritorno in una posizione più arretrata. De Jong e Pedri hanno il pieno possesso della zona centrale di campo, con compiti di definizione, rifinitura, inserimento e ripiegamento. La lance laterali Dest e Alba sono posizionati sull’asse dei centrocampisti come di consueto, mentre in avanti spazio alla tecnica ed al genio di Messi e Griezmann.

Il Barça inizia bene il match, dominando il possesso e sfoggiando da subito una grande voglia di portare a casa la coppa. Dopo appena quattro minuti De Jong colpisce un palo clamoroso, in seguito ad una bella trama architettata da Busi. CI prova anche Messi qualche minuto più tardi, senza però trovare la via della rete, ma è solo il preludio all’imminente uragano blaugrana.
Nella ripresa infatti il castello dei baschi crolla totalmente sotto i colpi dei catalani. De Jong è incontenibile, e la sua universalità tattica mette profondamente in crisi la squadra allenata da Marcelino. Il vantaggio arriva al minuto 59’ con Griezmann, bravo ad inserirsi coi giusti tempi ed a concretizzare un assist dell’olandese. Appena tre minuti dopo arriva il raddoppio di De Jong, firmato in seguito ad un’azione avvolgente e ben costruita. Il Bilbao non è più in campo ed il Barça continua a premere sull’acceleratore, mettendo in scena la magia che solamente Leo Messi è in grado di mostrare. Il fenomeno argentino fraseggia con Frenkie e porta a spasso i biancorossi, concludendo con un dolce mancino all’angolo basso, una rete di fattura pregevolissima, una rete delle sue. La “Pulga” non smette di dare spettacolo, e fra numeri e pennellate arriva la rete del definitivo 0-4, con una bella conclusione di prima intenzione su assist di Jordi Alba. Il Barcellona vince con una prestazione di grande caratura, a coronamento di un percorso dai risvolti straordinari.

La “Copa Del Rey” si tinge nuovamente dei colori azulgrana, una conquista figlia della perseveranza di Koeman e dell’entusiasmo ritrovato dei ragazzi. Joan Laporta torna in presidenza ed il Barça ricomincia a vincere, un segno sicuramente denso di significato, che può allargare il sorriso dei tifosi in ottica presente e futura.

Sezione: Primer equipo / Data: Dom. 18 abril 2021 a las 16:30
Autore: Francesco Lionetti
Ver lecturas
Print