Operazione Neymar, arriva il momento di Bartomeu.

23.08.2019 20:05 de Giovanna Sarracino   Ver lecturas
Fuente: Marca
© foto de Daniele Buffa/Image Sport
Operazione Neymar, arriva il momento di Bartomeu.

Questi sono momenti decisivi per il trasferimento di Neymar dal PSG e le tre uniche contendenti continuano ad essere Barcellona, ​​Real Madrid e Juventus . Dopo che martedì il PSG ha respinto la sua offerta per il fenomeno brasiliano, è il momento che il Barcellona faccia una nuova mossa. Nel frattempo il Real Madrid ha inviato personale a Parigi per negoziare. 

È il tempo di Josep Maria Bartomeu. Il presidente ha le mani legate poiché la maggior parte dei giocatori che potrebbero essere inclusi nell'operazione non vogliono andare al PSG e le casse del club non hanno abbastanza soldi per pagare un trasferimento quest'estate. Qualche giorno fa una delegazione del Barça guidata da Jordi Bordas ed Eric Abidal si è recata nella capitale francese. Il presidente non era presente. Tuttavia, ora è il momento di agire: A Bartomeu viene chiesto di guidare la trattativa anche se non ha le migliori relazioni con il Qatar.

Nel frattempo a Barcellona il malcontento aumenta. Lo spogliatoio sta facendo pressioni al presidente perché desiderano il ritorno di Neymar e la frustrazione continua a crescere da quando il brasiliano ha comunicato ai suoi ex compagni che l'offerta del club blaugrana non è sufficiente. In particolare Lionel Messi sembra essere il giocatore che più insiste per trovare un accordo, in quanto crede che l'aiuto di Neymar sia fondamentale per la speranza di vincere la Champions League in questa stagione.

RAC1 ha affermato che il club francese ha dato un ultimatum ai Blaugrana per migliorare la loro offerta iniziale e venerdì potrebbe essere il giorno decisivo. A Barcellona stanno disperatamente cercando di trovare un accordo per evitare che Neymar possa andare in un altro club, come il Real Madrid. Bartomeu è l'unico che può dare il via libera ad un'altra offerta, ​​consapevole del fatto che significherebbe indebitare il club per gli anni a venire, a meno che non vengano venduti giocatori importanti. Una scelta difficile considerando che, con il rinnovo di Messi alle porte, non è il momento ideale per una simile operazione finanziaria.

Non si esclude che il Barcellona possa inserire nell'operazione Ousmane Dembelè, sopratutto dopo che il francese non si è presentato ai test medici lo scorso fine settimana, anche se il tempo sta per scadere.