La Ricerca del "9"

22.01.2020 13:00 de Francesco Lionetti   Ver lecturas
La Ricerca del "9"

Dopo l'infortunio di Luis Suarez, in casa Barça diventa più che mai un esigenza quella di trovare un centravanti in grado di rimpiazzare l'uruguayano, una ricerca iniziata lo scorso anno e mai conclusasi a causa della forte volontà di Valverde di puntare unicamente su Luis nel ruolo di prima punta, manifestando mancanza di fiducia nei profili disponibili sul mercato in quel momento. In queste settimane sono stati fatti diversi nomi; da Lautaro Martinez, il cui interesse dei catalani è ormai limpido e decantato, fino agli ultimi due nomi di questa settimana, quello di Timo Werner, stella del sorprendente Lipsia targato Redbull, e quello di Pierre Emerick Aubameyang, centravanti gabonese in forza all'Arsenal ed uno dei più prolifici attaccanti d'Europa negli ultimi anni.

In questi giorni si sono svolti dei summit di mercato con lo scopo di capire se Setién ritiene necessario l'acquisto di un numero 9 puro, in quanto l'allenatore della Cantabria ha spesso fatto uso in carriera del "falso nueve", ovvero quello che viene definito "centravanti di manovra". Iconico è stato infatti, in quel ruolo, Kevin Prince Boateng nella sua avventura al Las Palmas, in un progetto che ha portato spettacolo e spessore alle Canarie e che ha consacrato Setién tra i grandi allenatori spagnoli del calcio odierno. Al Betis il ruolo di centravanti spettava invece ad una punta pura, Loren Moròn, che proprio con il neo allenatore del Barcellona in panchina ha avuto la sua esplosione.totale e trovato la sua dimensione.

 Sono dunque giorni di studio in casa blaugrana, e sicuramente nelle prossime settimane ne sapremo di più, ma la sensazione è che ad oggi , seppur pesante, l'assenza di Suarez non rappresenta un problema insormontabile o quantomeno un emergenza impellente per Setién, che grazie alla sua filosofia Cruijffiana può pensare di sfruttare l'universalità di Messi e Griezmann, schierandoli come "falsi nueve". Il problema Suarez rimane, ma Setién ha bisogno di studiare bene la squadra e capirne le esigenze, cosi da stabilire la necessità o no di un centravanti puro, e porre quindi fine al rebus del "9".