Coutinho e Dembélé ribelli. Pronti a tutto per il Barça

 de Stefano Bentivogli  artículo leído 48 veces
Fuente: Gazzetta dello Sport
Coutinho e Dembélé ribelli. Pronti a tutto per il Barça

Più che sussurri sono grida. Nei giorni caldi del mercato abbondano le polemiche e i calciatori (con i loro rappresentanti) usano anche le maniere forti per vestire una nuova maglia. E la tendenza è ormai dilagante. Con esempi anche clamorosi. Da ieri, ad esempio, Coutinho è alle prese con il no ufficiale del Liverpool alla ricca offerta del Barcellona. Lo strappo con il
brasiliano è da mettere nel conto, mentre a Dortmund stanno medicando le ferite dopo la clamorosa scomparsa di Dembélé, anche lui rapito (è il caso di dirlo) dalle sirene catalane. Ora il Borussia fa melina e tratta con gli uomini di Bartomeu sulla base di 130 milioni di euro, ma è ormai difficile ricomporre il caso.

LA LETTERA Coutinho ha chiesto per iscritto al Liverpool d’andare via: la e-mail inviata ieri dal calciatore brasiliano al club è stata l’ultimo colpo di scena di una giornata convulsa. Il secco no dei Reds al Barcellona, che con il portafoglio gonfio dopo il trasferimento di Neymar al Psg ha offerto cento milioni di euro per assicurarsi l’ex talento dell’Inter, non ha chiuso la vicenda. Coutinho vuole cambiare aria e le pressioni del suo entourage hanno messo all’angolo la proprietà statunitense del Liverpool, forte del contratto prolungato lo scorso gennaio fino al 2022 e dell’assenza, nel documento, di una clausola di rescissione. I Reds hanno diramato alle 11 di ieri un comunicato in cui Fenway Sports Group ha dichiarato che Coutinho resterà a Liverpool e non sarà presa in considerazione alcuna offerta. Un’ora dopo, in conferenza stampa – oggi il Liverpool gio- cherà alle 13.30 sul campo del Watford -, Jürgen Klopp ha annunciato che Coutinho salterà l’esordio in campionato e la gara successiva contro l’Hof- fenheim per un problema alla schiena, apparso la scorsa settimana. Singolare: i guai fisici del brasiliano coincidono con le manovre del Barcellona per portarlo in Catalogna.

GIRAVOLTA Mezz’ora dopo le parole dell’allenatore tedesco, le prime voci: Coutinho ha scritto al club per chiedere di essere ceduto. Sky inglese ha riportato nell’edizione delle 13.30 una frase di un componente della famiglia del brasiliano: «Coutinho ha cercato in tutti i modi di trovare una soluzione amichevole, ma senza alcun risultato». Immediata la replica del Liverpool: «Non abbiamo ricevuto nessuna richiesta di trasferimento da parte del giocatore». Alle 14.50, l’uscita allo scoperto di Coutinho: il giocatore ha spedito una e-mail al club dopo l’allenamento, esprimendo la volontà di andare via.

SENZA CLAUSOLE La situazione è intricata. Il Liverpool ha il contratto del giocatore e l’assenza di clausole dalla sua parte, ma questa vicenda può disturbare non poco il lavoro di Klopp, già poco soddisfatto per il mercato dei Reds. L’unico rinforzo è l’ex romanista Salah. Il Liverpool potrebbe anche averscelto questa strategia per alzare il prezzo di Coutinho, ma un’eventuale cessione aprirebbe un vuoto importante ad una squadra chiamata ad affrontare la prossima settimana l’Hoffenheim, nell’andata dei playoff di Champions League. Il brasiliano salterà il match in Germania. Giocherà il ritorno all’Anfield? Bella domanda.